Trasmissioni televisive

Vi proponiamo i filmati dove Angela racconta la sua esperienza mistica e illustra il suo pensiero e la sua visione in occasione di eventi particolari come la partecipazione a trasmissioni televisive italiane, internazionali e locali.

(pieno schermo)

Angela come Bernadette

Rai 1 - Porta a Porta. Il 6 Ottobre 2009, in seconda serata, su Rai 1, Angela Volpini è stata ospite della trasmissione di Bruno Vespa "Porta a porta", che è stata seguita da 2.031.000 spettatori, con uno share del 22,05%. La trasmissione, dedicata prevalentemente ai "miracoli" e alle guarigioni miracolose, osservate sia dal punto di vista della fede, sia da quello della scienza, ha dato spazio anche alla singolare storia di Angela Volpini, che negli anni '50 è stata protagonista di una esperienza mistica pubblica e straordinaria. Nella trasmissione è emersa la figura storica di Angela, sia attraverso i filmati, sia attraverso il racconto di episodi personali. Non è emerso molto, invece, per motivi di tempo e di orario, anche l'aspetto "culturale" dell'attività di Angela Volpini, la quale, fondando nel 1958 l'associazione "Nova Cana", successivamente al periodo delle apparizioni, ha creato una opportunità per potersi confrontare sulle tematiche che riguardano l'uomo, il divino, la comunità e la storia; un luogo dove parlare liberamente e senza pudori di se stessi e delle proprie esigenze, e dove il desiderio profondo dell’uomo potesse avere il suo spazio e la sua dignità.

(pieno schermo)

Beatificazione di Giovanni Paolo II

Rai 1 - Porta a Porta. Il 25-04-2011, alla vigilia della beatificazione di Giovanni Paolo II, Angela Volpini è stata nuovamente ospite di Bruno Vespa nella trasmissione "Porta a Porta". Angela, commentando le numerose proclamazioni e le encicliche sulla donna che il beato Papa ha prodotto nel corso del suo pontificato, ha colto i tratti comuni che lo legano a lei, a cominciare dalla profonda devozione verso Maria: "pochi pontefici si sono espressi in modo così illuminato e illuminante nei confronti di Maria e delle donne", ha affermato Angela, "Papa Wojtyła è stato per me un Papa veramente simpatico", ha aggiunto. Bruno Vespa, in chiusura di trasmissione, si interroga e interroga gli ospiti sui motivi per i quali le apparizioni di Casanova Staffora non siano ancora "parificate" o "classificate" come quelle di Lourdes o Fatima, ma per ora, su tutto questo, sembra regnare un grande mistero. La trasmissione è stata seguita da oltre 1.334.000 telespettatori, con uno share del 13,98%.

(pieno schermo)

Concilio Vaticano secondo

Rai 1 - Angela Volpini è ormai di casa a "Porta a Porta", la trasmissione condotta da Bruno Vespa. Questa volta però il tema non era legato alle apparizioni mariane, ma bensì al Concilio Vaticano secondo, di cui ricorre l'anniversario della sua proclamazione avvenuta esattamente 50 anni fa. Erano presenti in studio il ministro Andrea Riccardi, il giornalista e scrittore Vittorio Messori, il Prof. Gian Enrico Rusconi, docente di scienze politiche all'università di Torino, il Prof. Alberto Melloni, docente di storia del cristianesimo (in collegamento da Bologna), il giornalista e scrittore Gian Franco Svidercoschi. Angela Volpini, pur nel ristretto spazio concessole, ha dato testimonianza della sua partecipazione a quell'evento storico; ricorda i suoi contatti con i vescovi dell'America Latina, l'interesse che alcune frange della Chiesa ebbero allora per la sua esperienza mistica, l'atmosfera gioiosa che faceva da sfondo a un generale desiderio di cambiamento. Ricorda inoltre come l'attuale Papa, allora teologo Ratzinger, fu particolarmente sensibile nel coniugare la teologia con la mistica.

(pieno schermo)

La devozione mariana

Rai 1 - Angela Volpini nuovamente ospite di Bruno Vespa nel suo programma "Porta a Porta". Il tema, nel giorno della Immacolata Concezione, era "La devozione mariana", con l'intervista in diretta a Vicka Ivankovic, una delle veggenti di Medjugorje. Quella che vedete nel video qui a fianco è una sintesi dell'intera trasmissione. Fra gli ospiti erano presenti anche Paolo Brosio, Pippo Franco, Lorenzo Amurri, Marco Politi, Saverio Gaeta, Ignazio Ingrao, Fabio Salvatore, Daniela Loi. Nella suddetta sintesi abbiamo evidenziato i passaggi che riteniamo più significativi, dal punto di vista dei contenuti. Purtroppo, come in altre occasioni di questo genere, si è dato troppo spazio ad aspetti superficiali (come il colore del manto della Madonna, o il linguaggio col quale Ella si esprimeva), o alla più che trentennale diatriba fra coloro che vorrebbero fosse riconosciuta dalla Chiesa la realtà di Medjugorje, e coloro che sono contrari.

(pieno schermo)

Il senso della vita

Canale 5 - Per Angela, l'esperienza che lei ha vissuto con Maria, non è oggi solo un ricordo, ma "una comunione che non finirà mai". Quando Angela si trovò fra le braccia di Maria, capì immediatamente, attraverso un'illuminazione, che quella donna che la prendeva in braccio era "l'umanità realizzata", quello che lei e gli altri esseri umani potrebbero diventare. Maria, nel tenere in braccio Angela, teneva in braccio tutta l'umanità. Paolo Bonolis sollecita Angela a rispondere a domande difficili, e le chiede se non sarebbe più leggero il carico delle sofferenze umane qualora la Madonna apparisse a tutta l'umanità, offrendo così a tutti la possibilità di conoscere profondamente i misteri che governano la vita. Angela prega sempre Maria affinchè Ella si manifesti a tutti, soprattutto per portare, fra gli esseri umani, la gioa che ha portato a lei. E da allora, dice Angela, per saldare il suo debito, lei è a disposizione del suo prossimo per alleviare le loro sofferenze. "Il senso della vita - dice Angela - bisogna prima di tutto sceglierlo, alla vita dobbiamo dare un senso, ciò è nelle nostre possibilità e nella nostra libertà; e se alla vita diamo il senso dell'amore, cioè del riconoscimento di noi come unici e irripetibili e ci apriamo agli altri, allora la vita ha senso e tutta la creazione ha senso".

(pieno schermo)

L'immacolata Concezione

Rai 1 - Ancora una volta Angela Volpini è ospite di Bruno Vespa a Porta a Porta. L’occasione questa volta è la solennità dell’Immacolata Concezione. Con Angela e gli altri ospiti in studio si parla di Maria. Perché Maria appare nella storia? Qual è il suo messaggio agli uomini? Che cosa chiede questa Madre amorevole ai suoi figli? Il conduttore ritorna su tematiche già trattate in altre puntate, ancora una volta chiede ad Angela di descrivere Maria così come le apparve quel 4 giugno del 1947, quali furono le prime parole che pronunciò e che cosa ha significato per lei questa esperienza. In un servizio filmato viene spiegato e approfondito il messaggio che Maria comunicò ad Angela, intervengono anche gli altri ospiti in studio: Vittorio Messori ammette che si tratta di un’esperienza di tutto rispetto; Paolo Brosio sottolinea la trasparenza e la limpidezza di Angela, confrontando le apparizioni mariane di Casanova Staffora con quelle di Medjugorje; e Massimo Giletti si chiede se scavando negli archivi e riportando alla luce i documenti di quegli anni, non si arriverebbe a conclusioni diverse rispetto a quelle conosciute. Ancora una volta ritorna il paragone con Bernadette Soubirous. Ci si chiede: se Bernadette fosse vissuta oggi, se l’avessimo vista scavare nella terra per far sgorgare la fonte d’acqua benedetta, perché questo le aveva chiesto Maria durante una delle apparizioni, le avremmo creduto?

(pieno schermo)

Domenica 5

Canale 5 - La trasmissione del 28-03-2010, condotta da Barbara D'urso, inizia con la rievocazione storica della esperienza di Angela, attraverso il solito filmato dell'Istituto Luce. Le prime parole di Maria ("sono venuta per insegnarvi la via della felicità sulla terra"), la Sua comunicazione profonda con Angela che, senza possibilità di dubbio, capiva il valore dell'essere umano, la misura dell'amore di Dio, il senso della vita, fanno parte del racconto di Angela in studio. Poi la descrizione di tutta una serie di episodi: dai fenomeni solari al "sequestro" per quaranta giorni da parte di medici e teologi; dal raggio di luce che investiva Angela ai fiori che si schiacciavano sotto il peso della Madonna stessa. Folle immense che si accalcavano per osservare le estasi di Angela. Tutto questo riecheggia nelle parole di Angela intervistata da Barbara D'urso.

(pieno schermo)

Mattino 5

Canale 5 - Il 2 Aprile 2010, nella ricorrenza del Venerdì Santo, che quest'anno ha coinciso con l'anniversario della morte di Papa Giovanni Paolo 2°, si apre la trasmissione condotta da Paolo del Debbio, con il ricordo della "passione" del Papa, vissuta giornalmente e fisicamente. Angela si commuove nel rievocare in diretta televisiva la vita del pontefice, e sottolinea quanto sia stata importante la figura di quest'uomo per la Chiesa. Segue quindi la solita descrizione dell'esperienza mistica di Angela, dove emerge ancora una volta la "fisicità" di Maria, la quale annuncia una prospettiva di felicità per l'umanità, non di sofferenza, come in molte altre apparizioni. Questa felicità dipende ovviamente dalle scelte che ciascuna persona compie, e consiste prima di tutto nell'essere se stessi fino in fondo, e poi nel sciegliere di amare. Angela dice: "è bello vedere la Madonna, non tanto per un fatto consolatorio, ma perchè si scopre il valore della vita e dell'essere umano; si scopre la meraviglia di esserci".

(pieno schermo)

Pomeriggio 5

Canale 5 - Il 20-05-2010 Barbara D'urso conduce la trasmissione "Pomeriggio cinque", che ha come ospite Angela Volpini, la quale, rievocando la sua esperienza mistica, racconta che il primo "miracolo" è stato quello di "capire" le "cose" che Maria voleva comunicarle. Nella sua esperienza mistica Angela Volpini sperimentava la "fisicità" della Madonna: Maria era ed è una donna in carne ed ossa, non un'immagine, non uno spirito, non un fantasma, ma una donna che, nell'esperienza di Angela, lasciava trasparire tutta la sua femminilità. Proprio negli anni delle apparizioni, (1947-1956) Papa Pio XII proclamava il dogma dell'Assunta.

(pieno schermo)

Pomeriggio sul due

Rai 2 - Il 25-04-2011 Caterina Balivo ha condotto su Rai 2 la trasmissione "Pomeriggio sul due", ed ha avuto come ospite Angela Volpini, la quale, rievocando la sua esperienza mistica, ha raccontato i numerosi episodi che l'hanno caratterizzata: dal primo abbraccio di Maria, allo spavento che gli amichetti che erano con lei il giorno della prima apparizione, provarono, nel vedere Angela sospesa a mezz'aria, pensando che fosse "morta in aria". Dal simbolico "Gesù bambino" affidatole da Maria che rappersentava la "umanità bambina", alla nostalgia che Ella provava nell'annusare i fiori. Caterina Balivo, a tratti meravigliata e a tratti commossa, dava l'impressione di aver scelto di lasciare ad Angela il compito di condurre la trasmissione, davanti a una platea attenta e affascinata da questa inconsueta visione di Dio e dell'uomo. La trasmissione è stata seguita da oltre 1.500.000 telespettatori, con uno share del 20%.

(pieno schermo)

I fatti vostri

Rai 2 - Il 5 Maggio 2011, Angela Volpini è stata ospite della trasmissione "I fatti vostri", condotta da Giancarlo Magalli su Rai 2. In apertura, Magalli, prima di presentare l'ospite, ha ripercorso brevemente, con l'ausilio delle immagini dell' Istituto Luce, la storia di Angela; successivamente, una scheda preparata dagli autori del programma ha illustrato e commentato le principali apparizioni di Maria nella Storia: da quelle di Lourdes a quelle di Fatima e a quelle di Madjugorje, fino a prendere in considerazione anche le innumerevoli apparizioni meno note, fra le quali anche quelle di Casanova Staffora, di qui si è sottolineata la singolarità e la "particolarità" del messaggio che in quel luogo veniva annunciato. Angela ha quindi raccontato ancora una volta la sua storia e la sua esperienza mistica, sollecitata dalle domande di Magalli. La "felicità sulla terra" è stato il tema che più di tutti ha incuriosito il pubblico presente: - "la Madonna, non solo mi ha detto che questa felicità si può realizzare, ma mi ha anche spiegato come" - ha affermato Angela, - "una sorta di istruzioni per l'uso, quindi!" - ha ribattuto Magalli. "Il tema centrale della mia esperienza, - ha proseguito Angela, - è sempre lo stesso: Maria è venuta a indicarci il fine dell'uomo, e la comunione fra me e Lei non è stata solo un'intima esperienza di conoscenza, ma anche uno sguardo d'Amore sulla creazione.

(pieno schermo)

Viaggio a...

Rete 4 - Non si tratta di un viaggio in un luogo, ma bensì in una storia, in un'esperienza: l'esperienza mistica di Angela Volpini, che proprio in questo luogo ha avuto 80 incontri con la Madonna. Ai tempi delle apparizioni (1947-1956) le folle (fino a 300.000 persone in un giorno) si accalcavano per assistere alle estasi della piccola Angela. Ma oggi, come si coglie dal filmato qui a lato, questa storia viene vissuta da Angela con grande semplicità, lontana dal clamore devozional-religioso che normalmente caratterizza un evento di questo tipo. Angela non si è "fatta" suora, si è sposata, ha un figlio, in poche parole conduce una vita "normale", pur portando sempre dentro di sè il ricordo non solo di aver visto e toccato la madre di Gesù, ma anche e soprattutto la conoscenza esperienziale di ciò che quella donna incarnava, e cioè la "umanità realizzata": ciò che ogni essere umano può diventare se sceglie l'amore come sua nuova natura. Nel filmato Angela racconta anche episodi della sua vita privata, e alcune testimonianze dei suoi amici fanno da supporto a questa storia. Angela ha fondato la comunità di Nova Cana, un luogo dove si incontrano tutte quelle persone che vogliono parlare liberamente e senza pudori di se stessi e delle proprie esigenze, e dove il desiderio profondo dell’uomo abbia il suo spazio e la sua dignità.

Telefono

Chiamaci

Associazione Nova Cana:
0383.551157

Fondazione Nova Cana:
0383.081075

Assistenza tecnica:
347.3962186

E-mail

Scrivici

Associazione Nova Cana:
afnovacana@libero.it

Fondazione Nova Cana:
fondazionenovacana@gmail.com

Assistenza tecnica:
associazione.novacana@gmail.com

Iscriviti alla nostra newsletter per essere sempre informato/a sull'attività di Angela Volpini e della Associazione Nova Cana

Prima di iscriversi prendete visione dell'informativa sulla Privacy.
Se siete già iscritti potete aggiornare in qualunque momento i vostri dati personali attraverso l'apposito link.
In qualunque momento potete disiscrivervi attraverso l'apposito link.
Facendo click in basso su "Iscriviti" si dichiara di aver letto e di avere accettato l'informativa sulla privacy.

Iscriviti alla nostra newsletter

* campi obbligatori
Privacy * *

© 2024 - Tutti i diritti riservati - Licenza multimedia Siae n° 1997/I/2019